Mind the Gap!

Inaugurata il 10 gennaio 1863, la metropolitana di Londra è la più estesa e antica del mondo. Facciamo un viaggio alla sua scoperta!

Mind the Gap!
Student Life

Chi è andato a Londra per un soggiorno studio, in vacanza o viaggio di lavoro e non ha mai preso la metropolitana alzi la mano!

Con le sue 382 stazioni distribuite su 11 linee, Londra è senza dubbio una delle città meglio servite dalla underground, la cui rete raggiunge ogni parte della città e gli aeroporti principali.

Londra è suddivisa in 9 zone radiali che partono dal centro storico, organizzate in 11 linee ognuna contrassegnata da un nome e da un colore.
Il 95% dei punti di interesse turistici si trovano in zona 1 e 2. L’aeroporto di Heathrow è nella zona 6.

Oltre 28 milioni di passeggeri viaggiano ogni anno lungo i suoi 410 km!
La metropolitana di Londra è aperta tutti i giorni con l’unica eccezione del 25 dicembre, ed è in servizio dalle 5 del mattino fino a mezzanotte circa, con un orario esteso notturno il venerdì e sabato su alcune linee come Piccadilly, Central o Victoria, e la domenica osserva un orario ridotto.
Ogni convoglio effettua circa 185.000 km al giorno.

Mind the Gap! Due storie da romanzo per queste tre parole

Mind the gap (Attenzione al vuoto) è una frase resa popolare dall’uso nella metropolitana di Londra. Fu introdotta nel 1969 per avvertire i passeggeri dello spazio presente in alcune stazioni fra la banchina e le porte del treno. “Mind the gap, please” è la frase registrata dall’attore inglese Oswald Laurence, che richiamava l’attenzione dei viaggiatori. Ancora oggi, parecchi anni dopo la sua scomparsa, la potete ascoltare se transitate dalla stazione Embankement che serve ben quattro linee – Bakerloo, Circle, District e Northern. La sua è una storia molto commovente che vale la pena di conoscere, ma non è l’unica.


La voce di Phil Sayer ha accompagnato i viaggiatori in molte stazioni anche con l’annuncio  “stand clear of the doors, please”. Morto nel 2016, la notizia è stata data sotto forma di annuncio su Facebook da parte della moglie, che ha scritto “Ci dispiace annunciare che questo servizio finisce qui”.
Oggi nella maggior parte dei casi l’annuncio è stato sostituito da un più formale “Mind the gap between the train and the platform” pronunciata da una voce metallica, creata al computer. Con il tempo, la frase è diventata così famosa da essere spesso stampata anche su souvenir e gadget turistici londinesi.

The London Tube nella storia, nell’arte e nel cinema

La metropolitana di Londra viene chiamata comunemente dagli Inglesi ‘’The Tube’’ per la forma circolare dei suoi tunnel. La stazione più profonda si trova a quasi 70 metri sotto il suolo, e i tunnel della metropolitana vennero utilizzati durante la prima e seconda guerra mondiale come rifugi antiaerei.

La prima linea costruita fu la Metropolitan seguita dalla Circle Line. Le prime carrozze viaggianti andavano a vapore ma sono state elettrificate nel 1905. Costruite in periodi storici diversi, le stazioni della metro si distinguono in molti aspetti l’una dall’altra per lo stile architettonico, la decorazione, la lunghezza e il numero di linee presenti.

Alcune stazioni della metro sono state utilizzate come set cinematografico di diversi film:

  • 007 Skyfall  – Temple Station,
  • 007 Die another Day – Vauxhall Cross
  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice  – Westminster Station
  • Sliding Doors  – Embankment Station,
  • Espiazione  – Balham Station,
  • 28 Days Later  – Canary Wharf,
  • V per Vendetta, Aldwych Station
  • Un lupo mannaro americano a Londra, Tottenham Court Road e Charing Cross
  • Bourne Ultimatum – Charing Cross and Waterloo,
  • Thor: The Dark World – Charing Cross

Ecco qualche curiosità relativa ad alcune delle principali stazioni :

  • La Piccadilly Line (blu) è la linea ferroviaria con più stazioni.
  •  La Jubilee (grigia) è stata terminata alla fine del ‘900 per celebrare il 25° anno di regno della regina Elisabetta.
  • Leytonstone, sulla Central Line (rossa) è famosa perché contiene mosaici che rendono omaggio alla vita e le opere di Alfred Hitchcock, nato in questa zona.
  • Ad Angel sulla Northern Line (nera) si trova la scala mobile più lunga d’Europa, circa 60 metri.
  • Baker Street sulla Bakerloo (marrone), le pareti lungo i binari sono ricoperte dalla sagoma di Sherlock Holmes.
  • Tutte le stazioni della Victoria Line (azzurra) sono piastrellate in maniera diversa. Venne inaugurata nel 1968 con il viaggio d’apertura della regina da Victoria a Green Park.
  • King’s Cross St. Pancras station sulla Victoria Line (azzurra) ospita il binario 9 ¾, famosissimo per tutti gli appassionati di Harry Potter, da dove parte l’Hogwarts Express!
  • Ma una delle stazioni più belle è quella di Tottenham Court Road sulla Central Line (rossa) con i mosaici di Eduardo Paolozzi, lo scultore ufficiale della Regina, di origine italiana.
  • La stazione di Hampstead sulla Northern Line (nera) è la più profonda: circa 70 metri sotto il suolo e dovrete fare 320 gradini per uscire alla luce! Un buon allenamento da fare tutti i giorni, ma potete prendere anche l’ascensore.
  • La stazione di Covent Garden è una delle poche che non ha la scala mobile. Per arrivare ai binari dovrete per forza fare le scale (193 gradini!) o prendere l’ascensore. 
mind the gap london tube stations

Il London Transport Museum in Covent Garden offre ai visitatori, oltre ai pezzi forti delle prime locomotive a vapore e gli iconici autobus rossi, anche la galleria del design con manifesti pubblicitari pionieristici e l’opera originale di Harry Beck per la sua innovativa mappa della metropolitana di Londra (ancora oggi in uso) e la storia dello sviluppo del celebre logo, il roundel.

mind the gap london tube map

Condividi